php : single.php
twig : templates/single.twig
mobil tablet verti tablet horiz desktop

I nostri consigli per un seminario di successo

Suggerimenti
  • Prevedete momenti informali

    Lasciate tempo al tempo: “Non capisco perché siamo andati a fare un seminario residenziale con la stessa fretta che abbiamo in ufficio e senza nemmeno poter mettere piede fuori dalla porta”.
    Programmate dei momenti per gli incontri, gli scambi delle best practice, le discussioni informali, il relax. Un massaggio, una visita all’orto, una partita di ping pong, una passeggiata nei boschi, una pausa più lunga, renderanno le riunioni più efficaci perché meno frustranti per i partecipanti.

    Arrivate la sera prima

    Non cominciate la vostra riunione con l’ansia: “Mi sono alzato alle 6, ho dovuto guidare per arrivare in orario. Con il traffico però, sono arrivato con 30 minuti di ritardo. Proprio quella mattina dovevo esporre la mia presentazione ed ero già stressato”.
    Se il budget e il tempo ve lo consentono, è preferibile arrivare con tutto il gruppo la sera prima. Una buona cena e una prima chiacchierata intorno a un tavolo o davanti al camino vi permetteranno di iniziare i lavori in orario alla presenza di tutti, freschi e ricettivi. Il seminario sarà più efficace, e perché poi non terminare l’ultimo giorno alle 16:30 per compensare e permettere a tutti di essere a casa per cena?

    Prevedete momenti di relax

    Approfittate della dimensione residenziale per rafforzare lo spirito di squadra: “Sono venuto dagli Stati Uniti. Non conoscevo i miei colleghi europei. Ho stretto legami giocando a calcio e grazie alle vostre olimpiadi”.
    Durante il giorno o la sera, possiamo organizzare numerose attività che aiutano a conoscersi meglio, comunicare anche tra culture diverse, instaurare uno spirito di cooperazione e/o di competizione, festeggiare i successi. Se vi fermate per cinque giorni, possiamo organizzare una gara di cucina col nostro chef il 3° e il 4° giorno. Chi vincerà? Se vi fermate tre giorni possiamo organizzare delle olimpiadi nel pomeriggio del 2° giorno… infinite possibilità a vostra disposizione per consolidare il vostro gruppo.

    Lasciateci organizzare i vostri transfer

    I transfer aeroportuali: “Se l’avessi saputo, avrei lasciato che se ne occupasse Châteauform’ come avevano proposto».
    I taxi dell’aeroporto non conoscono a memoria tutte le strade dell’Ile de France. Dopo diversi giri (e il relativo costo sul tassametro), porteranno i partecipanti a destinazione in ritardo. Lasciate fare a noi e assicuratevi, per qualsiasi evenienza, di aver consegnato a ciascun partecipante la mappa che vi abbiamo spedito.

Lascia un commento
* campi obbligatori